martedì 22 gennaio 2008

Death Robot Walking :)

dopo un week-end lampo a torino per festeggiare i 2 anni (anche se in ritardo) con la mia amatissima Laura, eccomi di nuovo alle prese con gli stupidi esami.. ciò non toglie che la mente può volare via..

mi è (ri)venuta in mente un'idea di qualche anno fa, rielaborata e corretta.. e questo è il risultato.. ovviamente sono solo studi.. per fare quello che ho in mente ho bisogno di un altro po' di pratica con il corpo umano e tutto il resto.. e chissà.. magari salta fuori qualcosa di buono per partecipare a qualche concorso.. chissà..

comunque, lasciando perdere gli sproloqui, passiamo al sodo: ecco i primi studi.. doveva essere un robot killer.. non so perchè ma all'inizio mi ispirava la faccia sorridente tipo bambola assassina

seguito dalla versione definitiva, più o meno.. non dico quante volte ho dovuto rifare le gambe.. :| alla fine ho optato per uno sguardo neutro.. e va bene così direi..


ed ecco la versione colorata, quella più semplice e che mi piace di più. focalizza l'attenzione sui personaggi, senza troppe distrazioni


poi, colto momentaneamente da infermità mentale, mi sono andato a complicare la vita aggiungendo uno sfondo.. :| yak.. non è che mi faccia proprio impazzire.. diciamo che può essere una versione alternativa a quella precedente


et voilà! a voi i commenti! nei prossimi giorni pubblicherò qualcosa di già fatto.. sono preso da esami.. yak..

4 commenti:

Big Blog Collection ha detto...

Interesting blog. We invite you to list it in our Blog Directory

Be one of the first to list your blog

Dafne ha detto...

Il Robot è davvero suggestivo e l'idea che ci sta dietro anche! Continua così! Ah...hai fatto bene a fare il paesaggio così se ne ha un'idea nel suo ambiente!
Stupendo anche il gatto! E con il corpo umano i progressi si vedono!!!
Sei davvero bravissimo!

vale ha detto...

Il gatto è il numero 1. Non c'è storia. Sarei felice di vedere questo robot in azione!

*giulietta* ha detto...

Sì, decisamente il gatto è il migliore. Anche se a me, piccola bambina nel paese delle meraviglie, piaceva il robot sorridente, faceva un po' "l'uomo bicentenario"... Non da bambola assassina, ma da robot buono...!